Seguici sui social

Arredamento

Consigli per riorganizzare i tuoi mobili

Vuoi cambiare volto alla tua casa? A volte basta davvero poco, è sufficiente un po’ di fantasia e cambiare la disposizione dei mobili nelle stanze di casa: scopri come!

Mobili

Quando si tratta di dare un nuovo look agli interni della propria casa, la riorganizzazione dei mobili gioca un ruolo cruciale. Non serve essere degli esperti per rinnovare l’aspetto della propria casa, basta seguire alcuni semplici consigli per riarredare in modo efficace e armonioso.

Per chi non è abituato a cimentarsi nel design d’interni la riorganizzazione dei mobili potrebbe sembrare un compito arduo, ma con un po’ di creatività e pianificazione, rinfrescare lo spazio abitativo con dei cambiamenti nelle disposizioni del mobilio può diventare un’attività entusiasmante e gratificante. Basta seguire pochi consigli.

1. Prendere visione dello spazio a disposizione.

Ogni riorganizzazione inizia con una valutazione accurata dello spazio disponibile e per questo è essenziale dare un’occhiata alla pianta della casa, ovvero la mappa dettagliata dello spazio abitativo.

Questo strumento ti permette di visualizzare le dimensioni reali delle stanze, la posizione di porte e finestre ed eventuali elementi strutturali fissi. Avere a portata di mano la pianta della casa facilita la sperimentazione di diverse disposizioni senza il bisogno di fare delle prove con spostamenti fisici, risparmiando tempo ed energia.

2. Valutare i mobili a disposizione.

Per riorganizzare efficacemente i mobili, misura le loro dimensioni in modo da assicurarti che ogni pezzo possa andare nel posto giusto. Non bisogna dimenticare di lasciare spazi adeguati per il passaggio e, se possibile, valuta di eliminare i mobili che non ti piacciono più o che ritieni possano essere d’ingombro. In questo modo puoi ottimizzare la funzionalità delle stanze, arricchendo al tempo stesso l’estetica delle stanze sfruttando al meglio ogni elemento d’arredo.

Mobili
Consigli per riorganizzare i tuoi mobili

3. Definire le aree funzionali.

Definire le aree funzionali aiuta a massimizzare l’efficacia e l’armonia delle stanze. Inizia identificando le funzioni primarie degli spazi e disponi i mobili per supportarle. Ad esempio, nel soggiorno puoi creare un’accogliente zona per l’intrattenimento e un’altra più tranquilla con angolo lettura utilizzando tappeti e pezzi d’arredo per demarcare queste aree.

Una disposizione simmetrica dona sicuramente ordine e serenità, ma osare con configurazioni asimmetriche può infondere energia e attrattiva visiva. Ricorda che l’equilibrio visivo è fondamentale: assicurati che i mobili e gli elementi decorativi siano distribuiti in modo uniforme per evitare che lo spazio risulti sbilanciato.

4. Creare dei punti focali.

Una volta sistemate le aree funzionali, considera quali sono gli elementi che invece desideri mettere in risalto. Forse hai una libreria elegante o un’opera d’arte che vuoi rendere il fulcro della stanza, o magari desideri creare un accogliente angolo lettura vicino alla finestra per sfruttare al meglio la luce naturale. Pensa a questi dettagli quando organizzi la disposizione dei mobili.

5. Sfruttare la luce naturale.

Nella disposizione dei mobili è importante tenere sempre conto delle fonti di luce naturale. Posiziona le aree di seduta vicino alle finestre per godere della luce esterna, la quale non dovrà essere bloccata da mobili alti o ingombranti così da mantenere gli ambienti luminosi e ariosi. E quando la luce naturale non basta, aggiungi delle lampade da tavolo e da terra.

Trasforma la tua casa riorganizzando i mobili

Pianta della casa alla mano, con questi consigli potrai riorganizzare i mobili di casa rinfrescando l’aspetto degli ambienti e migliorando la funzionalità e il comfort dello spazio abitativo. Divertiti a sperimentare fino a trovare la disposizione che meglio risponde alle tue esigenze!

Commenti

Le notizie più lette