Seguici sui social

Innovazione & Tecnologia

Barriere architettoniche: al via i fondi per agevolare la mobilità in Emilia Romagna

I fondi saranno destinati al superamento delle barriere architettoniche e per favorire una mobilità più sostenibile: scopriamo, a tal proposito, come un montascale può migliorare la mobilità in spazi pubblici e privati.

Barriere

In un importante passo verso l’inclusività e la mobilità agevole, la Giunta Regionale dell’Emilia Romagna ha varato un programma che mette a disposizione fondi significativi, quasi 5,4 milioni di euro, per sostenere interventi edilizi finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche all’interno di condomini e residenze private. Questa decisione è il risultato dell’assegnazione di risorse provenienti dal Fondo Nazionale, destinate specificamente alla regione, per finanziare progetti inclusivi inseriti nelle graduatorie 2023 dei Comuni beneficiari.

L’obiettivo di questo programma ambizioso è chiaro: rendere l’Emilia Romagna un luogo sempre più accessibile e inclusivo per tutti i suoi cittadini. Per farlo, è essenziale rimuovere gli ostacoli che limitano la mobilità delle persone con disabilità o a mobilità ridotta. Sarà possibile superare queste barriere in modo più efficace grazie all’installazione di ascensori e montascale, che renderanno gli edifici più accessibili e agevoleranno la vita quotidiana di chi ne beneficia.

A questo proposito, scopriamo come un montascale possa migliorare la mobilità negli spazi pubblici e privati, quali tipologie esistono in commercio e a chi rivolgersi per un prodotto affidabile.

Montascale per la mobilità: quale tipologia scegliere?

Scegliere il montascale giusto per migliorare la mobilità in casa  può essere una decisione complessa. Anche se tutti i montascale condividono l’obiettivo di consentire una salita e una discesa sicura dalle scale, esistono diverse tipologie che variano in base alle caratteristiche tecniche, ai materiali utilizzati e al tipo di scale a cui sono destinati.

Partiamo col chiarire in breve il funzionamento del montascale. Il classico montascale a poltroncina è una sedia mobile installata su guide a forma di tubo, fissate su uno dei lati delle scale (di solito il lato con il corrimano o il muro). Questo dispositivo consente di salire e scendere le scale con facilità, sedendosi sulla poltroncina e utilizzando il comando generalmente posizionato sul bracciolo. È particolarmente utile per anziani e persone con disabilità che desiderano superare le barriere delle scale senza sforzo.

Sul mercato esistono tre principali tipologie di montascale: per scale dritte, curve e per esterni. Questa classificazione si basa sul tipo di rotaie su cui si muove il montascale, infatti le rotaie possono essere dritte, curve o progettate specificamente per scale esterne. Inoltre, è possibile fare un’ulteriore distinzione tra montascale fissi e mobili. Questi ultimi sono ideali per chi ha difficoltà lievi nella deambulazione e ha bisogno di assistenza solo all’interno della casa o per accedere all’abitazione. 

Oltre alle tipologie di montascale menzionate, ci sono anche altre soluzioni. Ad esempio, il servoscala a piattaforma o il montascale con piattaforma per sedie a rotelle uniscono le caratteristiche dei montascale con quelle delle piattaforme elevatrici, fornendo assistenza alle persone su sedia a rotelle. Queste soluzioni sono progettate per consentire alle persone su sedia a rotelle di spostarsi tra piani diversi, e anche questi possono adattarsi facilmente al design e alla configurazione delle scale.

Barriere
Barriere architettoniche: al via i fondi per agevolare la mobilità in Emilia Romagna

Installazione montascale in Emilia Romagna: cosa sapere.

L’idea di installare un montascale in casa o nel proprio condominio per eliminare le barriere architettoniche, può rappresentare una soluzione preziosa per migliorare la mobilità e l’accessibilità e, anche in Emilia Romagna, l’installazione di un montascale non richiede un complesso iter burocratico. Tuttavia, ci sono alcune informazioni chiave da tenere a mente quando si pianifica l’installazione di un montascale nella regione.

Una delle caratteristiche distintive dei montascale è la loro capacità di adattarsi a qualsiasi tipo di scala. Grazie a una progettazione su misura, è possibile rispondere alle esigenze specifiche di ciascun utente. Nel caso più comune e semplice, il montascale viene installato su scale dritte, costituite da un’unica rampa. Queste installazioni prevedono la presenza di un piano di imbarco e un piano di sbarco alle estremità, tra i quali il tratto di guida del montascale è rettilineo.

Tuttavia, se le scale sono curve o presentano più rampe, l’installazione diventa più complessa. In questo caso, è necessario pianificare tratti di guida rettilinei e tratti curvi, considerare cambi di pendenza, fermate intermedie e parcheggi. Addirittura, è possibile adattare un montascale anche a scale a chiocciola, creando una soluzione personalizzata in base agli spazi e ai requisiti strutturali dell’abitazione.

Ad ogni modo, le ditte che si occupano di installazione di montascale in Emilia Romagna offrono anche servizi di sopralluoghi gratuiti tramite tecnici qualificati, al fine di comprendere la soluzione più indicata in base alle esigenze del proprietario e alle caratteristiche strutturali dell’abitazione. Questa attenzione ai dettagli assicura che il montascale sia non solo funzionale, ma anche esteticamente armonioso e in linea con l’aspetto generale della tua casa o del tuo condominio.

Commenti

Le notizie più lette