Seguici sui social

Innovazione & Tecnologia

Come ordinare profili in cartongesso per la propria impresa

Spesso e volentieri il cartongesso è il materiale più indicato per risolvere problemi strutturali: ecco come scegliere i profili migliori.

Cartongesso

Il cartongesso è un materiale che si adatta facilmente ai diversi tipi di strutture. Le lastre in cartongesso sono formate da due pannelli di cartone con un’anima di gesso. La quale può essere trattata con additivi per conferire al pannello delle particolari proprietà come, ad esempio, antimuffa, anti acustico, ignifugo ecc… Hanno diverse dimensioni e spessori, dove quest’ultimo varia da 6 mm a 20 mm. In genere, le lastre più sottili, essendo più facilmente lavorabili, sono utilizzate per costruire pareti curve.

La scelta della tipologia di cartongesso da utilizzare, come quelli in vendita a questo link https://www.vanoncini.it/vendita-materiali/profili-cartongesso, è strettamente legata al tipo di installazione da costruire. Ci sono, però, altri due aspetti fondamentali da considerare: le strutture di supporto e la realizzazione di giunti.

Le strutture metalliche su cui poi andranno fissate le lastre di cartongesso formano la cosiddetta “orditura metallica”, che rappresenta lo scheletro della parete o controsoffitto. Dunque, è molto importante scegliere i materiali più appropriati.

Scegliere i profili per cartongesso.

I profili per cartongesso sono, in genere, a forma di “U” o di “C”, a seconda della funzione che devono svolgere.

I montanti a “C” rappresentano i supporti verticali della struttura. Hanno una grandezza variabile tra 50 mm e 150 mm detta anima, mentre lo spessore può variare da 6 mm a 15 mm. Va da sé che uno spessore maggiore garantisce una maggior resistenza alla spinta esercitata dalla forza di gravità sulle pareti. Il passo tra un montante e l’altro è pari alla larghezza del pannello. In questo modo i giunti corrisponderanno agli elementi verticali della struttura, garantendo un miglior montaggio dei pannelli.

Le guide ad “U” sono dei profili metallici che hanno il compito di fissare i montanti a “C” a soffitto e a pavimento. Allo stesso modo dei montanti a “C”, hanno un anima che va da 50 mm a 150 mm ed uno spessore compreso tra 6 mm e 15 mm. Alcuni di questi profili metallici possono avere delle sagomature laterali chiamate “ali” che facilitano i collegamenti a scatti.

La ditta Vanoncini Srl è impegnata da diversi anni nel settore dell’edilizia a secco, ponendo una particolare attenzione sulla qualità dei materiali e dell’impatto ambientale che questi hanno sul paesaggio. Inoltre, fin dal 2003, ha una certificazione ISO 9001, che è segno di efficienza qualitativa sia per i lavori svolti, che per i materiali scelti.

Cartongesso

Come ordinare profili in cartongesso per la propria impresa

Come scegliere a seconda dell’utilizzo.

I profili sono spesso in acciaio zincato o in alluminio, la qualità è garantita dal marchio CE. Gli esperti del settore scelgono solo materiali di elevata qualità, affidandosi al rigore derivante dalla certificazione dei materiali. In tal modo le opere edilizie realizzate con questi materiali risulteranno più durature e garantiranno anche una certa tranquillità in fatto di sicurezza.

Per ambienti umidi, è preferibile utilizzare profili in acciaio zincato. Questo trattamento del metallo, infatti, impedisce la formazione della ruggine, la quale intaccherebbe la stabilità della struttura.

La struttura di supporto composta dai profili metallici può essere semplice o doppia. Le strutture semplici sono utilizzate per realizzare delle pareti separatorie; quelle doppie, invece, si adoperano per pareti molto alte o che devono supportare impianti idraulici, ad esempio.

Dunque, per montare una parte o un controsoffitto in cartongesso è necessario misurare le dimensioni della stanza in cui vanno realizzate le opere. E solo successivamente procedere al taglio del profili secondo le misure rilevate, per poi procedere a fissare i montanti.

Successivamente si avvitano le lastre con delle viti di lunghezza variabile, a seconda dello spessore della lastra di cartongesso. I giunti vanno stuccati per rendere la parete uniforme. Questa operazione è fondamentale per la buona riuscita dell’opera realizzata poiché, se i montanti sono di scarsa qualità, potrebbero piegarsi e creare delle spaccature nello stucco.

In definitiva, la scelta dei profili per cartongesso si deve effettuare con una certa oculatezza, affidandosi a fornitori affidabili in grado di garantire materiali di qualità eccellente.

Commenti

Le notizie più lette