Seguici sui social

Lavori in casa

Serra bioclimatica, soluzione eco-elegante per godersi al massimo gli spazi esterni

Le serre solari sono vere e proprie stanze, sfruttabili in ogni stagione, che si aggiungono a quelle di casa: portano, inoltre, un notevole risparmio energetico ed economico e sono eco-friendly, limitando le emissioni di CO2 dell’immobile. Scopriamo dunque perché installare una serra bioclimatica a casa propria.

Serra bioclimatica

Le serre bioclimatiche (dette anche serre solari o serre captanti) sono una interessante idea per sfruttare al meglio gli spazi esterni di casa. Che spesso sono inutilizzati, soprattutto durante le stagioni più fredde, facendolo in modo elegante ed ecologico.

Quante abitazioni, infatti, comprendono nella loro metratura degli spazi esterni? Compresi quelli più spaziosi, come terrazzi, balconi e giardini, che quando il clima si fa più rigido perdono completamente la loro utilità? Installare una

serra bioclimatica

è la soluzione ideale per ripristinare le potenzialità di questi spazi anche quando non è il sole a scaldarli.

Grazie a queste strutture composte di vetrate è possibile creare dei veri e propri “giardini d’inverno”, da godersi appieno anche quando fuori il cielo tuona. Infatti queste serre captanti sono provviste di pannelli solari che immagazzinano energia che viene utilizzate per riscaldarle internamente. In questo modo potrete regalarvi una vera e propria nuova stanza di casa.

Vantaggi delle serre bioclimatiche.

Le serre solari non sono semplici verande o logge, ma nuovi ambienti che vanno ad integrare quelli di casa. Permettendo, inoltre, di sfruttare al meglio la metratura dell’abitazione. È un’innovazione biocompatibile che, grazie alle chiusure in vetro, permette di sfruttare l’energia solare per riscaldare. Non solo la serra stessa, ma anche l’interno della casa o dell’edificio. Queste serre, inoltre, contribuiscono in questo modo anche al risparmio energetico e alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica nell’ambiente. Il calore naturale, infatti, è trasmesso dalla serra captante anche ai muri perimetrali dell’immobile, diminuendo quindi anche il livello d’inquinamento ambientale.

Un motivo in più per installare una serra bioclimatica è che rientra negli interventi che godono dell’Ecobonus 2018, poiché contribuisce alla riqualificazione energetica dell’immobile, sia che esso sia un condominio, che un appartamento o una villetta isolata. Dunque, grazie a questa detrazione fiscale, sarà possibile detrarre dall’IRPEF il 65% della spesa per l’installazione della serra solare, fino ad un massimo di 60.000 euro, quota che verrà restituita in dieci rate annue di ugual valore ciascuna.

Altro vantaggio innegabile è quello che installando una serra bioclimatica, si ottiene uno spazio aggiuntivo per la propria abitazione che, però, non influisce sulla cubatura. Questo perché è considerato volume tecnico, ovvero spazio abitativo non computabile nel volume totale dell’immobile. Ma la presenza di queste serre fa aumentare il valore economico dell’immobile, dettaglio da tenere bene a mente nell’ottica di una eventuale vendita futura.

Serra bioclimatica

Cosa sono le serre bioclimatiche e perché installarle.

Norme e caratteristiche necessarie per l’installazione.

Le serre captanti devono possedere per obbligo di legge alcune caratteristiche precise. Altre, invece, sono fattori da considerare perché queste serre svolgano al meglio la loro funzione.

In primo luogo la struttura delle chiusure in vetro deve essere realizzata “a regola d’arte”, per la sua installazione occorre infatti rispettare alcune procedure obbligate dalle leggi vigenti: occorre innanzitutto elaborare un progetto architettonico e bioclimatico, per questo è necessario affidarsi a tecnici esperti del settore che eseguano un sopralluogo ispettivo, poi prendano atto dello stato attuale dell’immobile e, infine, stilino un progetto corredato da preventivo di spesa.Deciso per la realizzazione della serra è necessario provvedere al disbrigo di pratiche comunali quali la DIA nel caso di serre con superficie pari al 15% della superficie utile oppure il Permesso a Costruire per superfici corrispondenti al 30%.

Vi sono poi dei fattori che influenzano decisamente l’efficienza delle serre bioclimatiche:

  • In primis fondamentale è considerare l’orientamento e l’esposizione al sole, che deve essere preferibilmente verso sud;
  • Importanti sono i materiale adoperati nella realizzazione della struttura con chiusure in vetro. Questi devono permettere il miglior irraggiamento solare possibile, ma limitare al contempo le dispersioni di calore. In genere si consigliano quindi il PVC, l’alluminio e il legno di alta qualità;
  • I sistemi di schermatura esterni devono essere mobili e non fissi, per poterli utilizzare solo nella stagione estiva evitando così il surriscaldamento dell’ambiente.

Commenti

Le notizie più lette