Seguici sui social

Lavori in casa

Smalto all’acqua, cos’è e perché preferirlo ad uno tradizionale

Se devi pitturare una qualsiasi superficie interna o esterna di casa, il consiglio degli esperti è quello di preferire uno smalto all’acqua, piuttosto che una normale pittura, che occorre diluire con solventi chimici. Scopri tutti i vantaggi di questi particolari smalti.

Smalto all'acqua

Gli smalti che solitamente utilizziamo per dipingere all’interno delle nostre abitazioni contengono numerose sostanze chimiche considerate dannose per la nostra salute e tra le principali fonti di inquinamento domestico. La maggior parte di queste sostanze dette VOC (composti organici volatili), come ad esempio la formaldeide, sono contenuti nei solventi utilizzati per diluire lo smalto. Eliminando i solventi, scegliendo ad esempio uno smalto all’acqua, si eliminano anche gran parte delle sostanze nocive.

Lo smalto all’acqua è una particolare tipologia di smalto per interni ed esterni che utilizza l’acqua come diluente, in luogo dei solventi chimici tradizionali.

Prima di poter essere utilizzato per dipingere pareti e oggetti, è necessario diluire il prodotto con acqua, seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Alcuni prodotti sono già pronti all’uso, ma gli esperti del settore consigliano comunque di aggiungere una minima quantità di acqua per rendere il prodotto più omogeneo e facile da stendere.

Principali differenze tra smalto all’acqua e smalto con solventi.

La principale e più evidente differenza tra i due prodotti riguarda naturalmente il tipo di solvente utilizzato. Negli smalti all’acqua si utilizza semplice acqua di rubinetto, mentre negli altri solventi di sintesi chimica. Una differenza sostanziale che da luogo a due prodotti completamente diversi, vediamo in cosa si sostanzia tale diversità:

  • Tossicità. Lo smalto all’acqua è privo di sostanze dannose e potenzialmente cancerogene che, invece, sono presenti nei solventi usati per la preparazione degli smalti tradizionali e che vengono rilasciate nell’ambiente domestico e inalate da chi li abita. Essendo meno aggressivi, gli smalti all’acqua sono indicati per i lavori indoor;
  • Asciugatura. Lo smalto all’acqua è inodore e di veloce asciugatura, il che significa che non occorre areare a lungo gli ambienti dopo la sua applicazione. Può dunque essere utilizzato anche in inverno, cosa che invece non è consigliabile con gli smalti a solventi;
  • Coprenza. Gli smalti all’acqua garantiscono la stessa, se non una maggiore coprenza rispetto a quelli tradizionali. Si possono inoltre declinare in diversi gradi di brillantezza, a seconda che si desideri un risultato più lucido o più opaco.
Smalto all'acqua

Smalto all’acqua, cos’è e perché preferirlo ad uno tradizionale

Perché scegliere uno smalto all’acqua?

Come abbiamo già accennato, l’utilizzo degli smalti all’acqua presenta numerosi vantaggi per la nostra salute e quella dei nostri familiari, ma i pro riguardano anche molti altri aspetti.

Tra i motivi per scegliere uno smalto all’acqua ci sono:

  • Versatilità. Possono essere utilizzati per dipingere qualsiasi supporto murario, sul legno, sul cemento, sul ferro, etc… Questo tipo di smalti, inoltre, può essere utilizzato sia all’interno che all’esterno;
  • Praticità. Sono facili da stendere, sono lavabili e non necessitano di aereazione dopo l’applicazione, grazie all’assenza di solventi chimici;
  • Resistenza. Una volta asciutto, lo smalto crea una pellicola protettiva trasparente che garantisce una buona traspirazione, evitando la formazione di bolle e preservando più a lungo la durata;
  • Facile da smaltire. Essendo privi di sostanze chimiche, gli smalti ad acqua possono essere smaltiti come semplici rifiuti domestici e anche il lavaggio dei pennelli avviene semplicemente in acqua.

In conclusione, se si necessita di utilizzare degli smalti per dipingere una qualsiasi superficie della propria abitazione, la scelta più rispettosa per la nostra salute e per la salvaguardia dell’ambiente è rappresentata dallo smalto all’acqua, soprattutto se si ha intenzione di utilizzarlo in ambiente indoor.

Commenti

Le notizie più lette