Seguici sui social

Norme, leggi e Bonus Fiscali

IL CERTIFICATORE ENERGETICO E’ UN CONSULENTE

Decreto legge n. 63/2013 convertito in legge 90/2013: per i nuovi contratti di compravendita e di locazione immobiliare previsto l’obbligo di produrre l’Attestato di Prestazione Energetica (APE).

Secondo tale decreto, l’obbligo di produrre l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) si estende anche alla pubblicazione di annunci immobiliari, andando verso il pieno recepimento della direttiva europea 2010/31/EU.

L’APE sostituisce il vecchio Attestato di Certificazione Energetica, che conserva comunque la sua validità  per gli immobili che già  ne sono in possesso, e dovrà  essere rilasciato da esperti qualificati per edifici di nuova costruzione, e ricalcolato nel caso di edifici esistenti sottoposti ad importanti interventi di riqualificazione.

Senza l’APE non è possibile pubblicizzare l’immobile da vendere o affittare, e se non si rende visibile l’immobile attraverso riviste di settore, portali immobiliari o cartelli pubblicitari le probabilità  di vendere si abbassano notevolmente. Ecco perchè l’Attestato di Prestazione Energetica deve essere considerato come un piccolo ma indispensabile investimento.

Negli ultimi anni il tema della certificazione energetica è diventato fondamentale, e l’Attestato di Prestazione Energetica degli immobili non serve solamente per evitare le dure sanzioni previste per i trasgressori, con multe che vanno dai 3.000 ai 18.000 euro, ma diventa uno strumento di massima importanza per molteplici ragioni.

Oggi, il risparmio energetico deve diventare parte integrante della nostra cultura, e l’obbligo di certificazione degli immobili permette di informare e rendere coscienti i proprietari del costo energetico relativo alla conduzione del proprio sistema edilizio, incoraggiando interventi migliorativi dell’efficienza energetica della propria abitazione. Ma non solo, l’APE migliora la trasparenza del mercato immobiliare fornendo agli acquirenti e ai locatari informazioni oggettive e chiare riguardo alle caratteristiche e alle spese energetiche dell’immobile.

Ottimizzare i consumi energetici delle abitazioni pensando ad una concreta sostenibilità  ambientale anche e soprattutto in base alla determinatezza delle risorse del pianeta deve diventare un pensiero e un modo comune di pensare al futuro della nostra società. Purtroppo sono ancora troppo poche le persone che sanno apprezzare i benefici di un immobile a basso consumo energetico. In questo contesto il ruolo del certificatore energetico assume grande rilevanza nella corretta valutazione delle caratteristiche dell’immobile e soprattutto nell’indicazione delle azioni possibili di recupero di efficienza.

Commenti

Le notizie più lette